Durante la nostra attività di monitoraggio sulle novità legislative relative alla nuova Shanghai Free Trade Zone (FTZ), vorremmo sottoporre all’attenzione di potenziali investitori un riassunto del contenuto di due circolari emesse nei giorni scorsi:

Società operanti in ambito culturale

Il Ministero della Cultura ha emesso una circolare che permette espressamente la costituzione nella FTZ di società a capitale straniero che intendano organizzare eventi culturali o che intendano produrre e distribuire giochi nell’area della municipalità di Shanghai. E’ anche prevista la possibilità per società a capitale straniero di gestire spazi ad uso ricreativo e culturale nell’area. La Circolare pone anche limiti temporali ben precisi a carico della divisione locale del Ministero della Cultura per l’approvazione (o il rigetto) delle richieste di autorizzazione: tale limite è stato fissato in generale a 20 giorni dal momento della presentazione della richiesta. Per i requisiti da soddisfare al fine di ottenere le necessarie approvazioni, andranno osservate le specifiche leggi in vigore al momento della richiesta stessa.

Limitazioni di capitale sociale per società nella FTZ

La State Administration for Industry and Commerce ha emesso una circolare con l’obbiettivo, tra l’altro, di sospendere i limiti minimi di capitale sociale per le società che verranno registrate nella FTZ. In base alla PRC Company Law il capitale minimo per costituire in Cina una società a responsabilità limitata con due o più soci è pari a Chinese Yuan 30.000, con un socio solo è pari a Chinese Yuan 100.000, e per una società per azioni è di Chinese Yuan 5 milioni.

Ovviamente è prassi ben diffusa e nota che in caso di costituzione società a capitale straniero (Joint Ventures od interamente a capitale straniero) difficilmente le autorità locali richiedano ammontari minimi ben più elevati di quanto previsto dalla legge: per questo motivo riteniamo molto probabile che tale circolare verrà applicata per società interamente a capitale cinese. Tuttavia, considerando il fatto che nella circolare stessa non è stato inserito alcun discrimine in tal senso, sarà nostra cura monitorare l’effettiva implementazione di quanto sopra esposto e pubblicare successivi aggiornamenti in tal senso.

Leave a reply