Il 13 dicembre u.s. la State Administration of Taxation ha emanato una circolare sulle politiche preferenziali IVA in caso di assunzione di persone affette da disabilità.

La circolare chiarisce la precedente legislazione in materia stabilendo che la definizione di “contratti o accordi di servizio” deve includere tutti quei contratti in base ai quali il dipendente riceve una paga a fronte di un lavoro, sia esso a tempo pieno o parziale: pertanto, il trattamento preferenziale IVA può essere concesso a quei datori di lavoro che hanno stipulato contratti di lavoro (o accordi di servizi) con persone affette da disabilità in base alla legge, e che hanno effettivamente impiegato il dipendente al’interno della propria struttura, anche se detto dipendente lavora solo a tempo parziale.

Va qui ricordato, infatti, come in base alla legge applicabile in Cina, un rapporto di lavoro a tempo parziale non dovrà essere necessariamente regolato da un contratto di lavoro scritto.

La Circolare è entrata in vigore retroattivamente a partire dal 1 ottobre 2013.

Leave a reply