A seguito dell’approvazione della Legge sulla Protezione dei Consumatori dello scorso 25 ottobre 2013, la State Administration for Industry and Commerce ha promulgato un regolamento amministrativo relativo al commercio in rete. Questo regolamento è specificatamente indirizzato alle persone fisiche e giuridiche che si occupano di vendita per via telematica, nonché a tutte quelle piattaforme internet che forniscono gli strumenti per le vendite in rete. Questo nuovo regolamento ribadisce e specifica ulteriormente previsioni contenute nella summenzionata Legge per la Protezione dei Consumatori, quale il diritto del consumatore a restituire i beni acquistati online (con alcune eccezioni) entro sette giorni dal momento del ricevimento degli stessi, il dovere di una persona fisica che si occupa di vendita online di utilizzare piattaforme di soggetti terzi, l’obbligo per le persone giuridiche di mostrare copia della business license e di pubblicizzare tutte le informazioni identificative della società, ecc.
Tuttavia questo regolamento copre altre aree oltre alla protezione dei consumatori: per esempio, vengono specificati quali comportamenti possono essere considerati quale “concorrenza sleale”, come, a titolo esemplificativo, l’aumentare artificialmente (mediante commenti o ranking positivi) il proprio tasso di reputazione, o danneggiare il tasso di reputazione della concorrenza, ecc. Infine, vengono anche fissate sanzioni amministrative in caso di violazioni, che variano da un’intimazione a correggere attività non in linea con il regolamento, a sanzioni pecuniarie.
Questo nuovo regolamento entrerà in vigore a partire dal 15 marzo 2014, e il relativo regolamento ad interim sul corretto comportamento dei commercianti e fornitori di servizi per via telematica viene simultaneamente abrogato.
Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2014 ICL Consulting Limited

Leave a reply