Come promesso nel nostro articolo pubblicato nei giorni scorsi, riportiamo un aggiornamento sulle novità relative alla Shanghai Free Trade Zone.

Lo State Council ha infatti diffuso un piano di apertura ad industrie di servizi operanti nei settori dei servizi finanziari, di spedizione, di commercio, di servizi specialistici, culturali e sociali.

Meritano speciale menzione le misure relative ai servizi finanziari, che permetteranno alle istituzioni finanziarie straniere l’apertura di banche, o anche la creazione di banche sino – straniere attraverso la collaborazione tra capitali privati e istituzioni finanziarie straniere. Infine, banche a capitale cinese potranno effettuare attività di business offshore. Ovviamente per permettere dette attività saranno rafforzate le misure di supervisione e controllo.

Leave a reply